Cambiare le profezie

di Stefano Masci, Counselor supervisor e direttore CIPA

 

L'articolo evidenzia come sia possibile, attraverso un atteggiamento positivo, modificare una situazione che a primo avviso può sembrare già definita e immutabile.


Lo scultore greco Pigmalione scontento delle donne di Cipro di cui era re, si rifugiò nella sua arte e scolpì nell’avorio una statua femminile di una bellezza così perfetta che se ne innamorò. La passione per la sua opera era così totale che passava giornate a guardarla, baciarla, stringerla a sé facendole doni di ogni genere. Fino al giorno in cui, durante la festa per Venere, supplicò la dea di permettergli di prendere in sposa la statua. Venere percependo una passione così travolgente, frutto di un sentimento puro decise di concedere la sua benevolenza. E così, quando Pigmalione tornò nella sua dimora, e abbracciò la statua, sentì non più il duro avorio bensì la morbida carne della sua amata.

CONTINUA A LEGGERE