Il Counseling tra Pari: il gruppo dei Pari e la comunicazione

 

di Emanuela Haimovici, Counselor 

 

Negli anni Sessanta, negli Stati Uniti, nasce il Counseling tra Pari, metodologia di supporto per utenti che vivono o che hanno vissuto momenti di crisi.

Il counseling tra Pari si distingue da quello tradizionale sia perché svolto non da professionisti, bensì da persone comuni sottoposte a brevi training di formazione e ad un'attenta supervisione, sia perché caratterizzato da una sostanziale omogeneità esistente tra il counselor e l'utente, come ad esempio l'età anagrafica o il lavorare nello stesso team, una omogeneità che permette di impostare alleanze operative più solide e durature. Tale modalità di sostegno, in caso di crisi, prevede: una chiara definizione del problema; l'esplorazione, da parte dell'utente, dei sentimenti che egli prova nei confronti degli eventi accaduti; la ricerca di adeguate strategie di coping.

CONTINUA A LEGGERE